Moduli unificati regionali per la sismica - Comune di Casola Valsenio

Vai ai contenuti principali
 
 
 
 
 
 
Sei in: Home / Servizi / Modulistica / Sezione Territorio / Moduli unificati regionali per la sismica  

Moduli unificati regionali per la sismica

Con nota del 18.12.2018, l’Unione della Romagna Faentina ha confermato al Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione, la cessazione dell’avvalimento del Servizio Area Romagna di Ravenna al 31.12.2018 per le funzioni in materia sismica.

Si è, pertanto, data attuazione alla convenzione sottoscritta fra URF e NCI, Nuovo Circondario Imolese, per la gestione associata delle funzioni sismiche a far data dal 1° gennaio 2019.

 

 

Tutte le pratiche sismiche, da presentarsi solo via SIS (Sistema Informativo Sismico) pervenute entro il 31.12.2018, resteranno di competenza del Servizio Area Romagna di Ravenna e i rimborsi istruttori devono ancora essere versati alla Regione così come indicato nella modulistica.

Tutte le pratiche presentate via SIS dopo il 1° gennaio 2019 saranno inoltrate alla struttura tecnica del Nuovo Circondario Imolese e, conseguentemente, i rimborsi istruttori vanno versati alla Tesoreria dell'Unione della Romagna Faentina Piazza del Popolo, 31 presso:

 

La Cassa di Ravenna S.P.A.
ABI 06270 - CAB 13199
Iban: IT 82 C 06270 13199 T20990000853
BIC/SWIFT: CRRAIT2RXXX

 

-> Oppure tramite versamento sul c/c postale n. 99061194 intestato a Unione della Romagna Faentina - Servizio Tesoreria.

Attenzione, occorre indicare nella causale il Comune a cui si riferisce il progetto presentato.

 

Da gennaio sarà, inoltre, disponibile una modulistica aggiornata con i principali dati e riferimenti sul sito istituzionale dell’URF. Si segnala, infine, il nuovo indirizzo di posta del NCI che sarà dedicato alla sismica dell'URF:

  • urf.sismica@nuovocircondarioimolese.it

 

 

 

 

--------------------------------

 

Modulistica Unificata Regionale (MUR)

 

Ogni modulo è contrassegnato da un codice identificativo, nel quale la lettera utilizzata fa riferimento alla procedura per la quale lo stesso deve essere utilizzato (MUR A – per i procedimenti autorizzativi; MUR D – per i procedimenti relativi alle denunce di deposito; MUR V – per i procedimenti relativi al deposito delle verifiche tecniche/valutazioni della sicurezza).

I moduli che presentano un doppio codice si utilizzano in entrambe le procedure ivi indicate.

I moduli sono ordinati secondo le diverse fasi del procedimento.

MUR A.1/D.1 - Asseverazione da allegare al titolo edilizio
MUR A.2 - Istanza di autorizzazione sismica
MUR D.2 - Denuncia di deposito
MUR A.3/D.3 - Asseverazione di conformità e congruità
MUR A.4/D.4 - Nomina e dichiarazione del collaudatore
MUR A.5 - Scheda istruttoria tecnica per autorizzazione
MUR D.5 - Scheda istruttoria tecnica per la denuncia di deposito
MUR A.6/D.6 - Richiesta di integrazione e chiarimenti  
MUR A.7/D.7 - Trasmissione integrazione e chiarimenti  
MUR A.8 - Determina di autorizzazione sismica  
MUR A.9 - Comunicazione rilascio autorizzazione sismica  
MUR A.10 - Avviso di adozione provvedimento di diniego
MUR A.11 - Trasmissione osservazioni  
MUR A.12 - Determina di diniego dell’autorizzazione sismica  
MUR A.13 - Comunicazione di diniego dell’autorizzazione sismica  
MUR A.14/D.8 - Denuncia dei lavori
MUR A.15/D.9 - Asseverazione relativa alle varianti non sostanziali
MUR A.16/D.10 - Comunicazione di fine lavori strutturali
MUR A.17/D.11 - Attestazione di rispondenza
MUR A.18/D.12 - Deposito del certificato di collaudo
MUR V.1 - Deposito e ricevuta verifica tecnica/valutazione della sicurezza