Contributo frequenza centri estivi: scadenza prorogata al 5 giugno - Comune di Casola Valsenio

Vai ai contenuti principali
 
 
 
 
 
 
 
Sei in: Home / Comune / Archivio notizie / Contributo frequenza centri estivi: scadenza prorogata al 5 giugno  
Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Invia per email
 

Contributo frequenza centri estivi: scadenza prorogata al 5 giugno

 

Contributo per la frequenza dei centri estivi

 

cree_imagelarge

Prorogata al 5 giugno la scadenza per la presentazione delle adesioni da parte dei gestori dei Centri estivi che intendono aderire al progetto per la conciliazione vita-lavoro a sostegno alle famiglie.

 

La Regione Emilia-Romagna con deliberazione di Giunta n. 2213/2019 ha approvato il “PROGETTO CONCILIAZIONE VITA-LAVORO”, finanziato con risorse del Fondo Sociale Europeo, per sostenere economicamente le famiglie dei bambini e dei ragazzi nella fascia di età compresa tra i 3 e i 13 anni (nati dal 2007 al 2017) per la partecipazione ai centri estivi, attraverso l’abbattimento delle rette di frequenza.

Il progetto è rivolto a bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni che intenderanno frequentare i CRE 2020 che avranno aderito al progetto e compresi in un apposito elenco approvato, a livello distrettuale, dall'Unione della Romagna Faentina. Il progetto europeo prevede un contributo massimo fino a 336 euro per le famiglie con reddito ISEE fino a 28.000 euro in cui entrambi i genitori (o uno solo in caso di famiglie monogenitoriali) siano occupati.

L’Unione della Romagna Faentina, responsabile a livello distrettuale del coordinamento e della gestione del “Progetto conciliazione vitalavoro”, ha comunicato l’adesione per l’annualità 2020 alla Regione Emilia-Romagna.

In base al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 quest’estate sarà possibile organizzare i Centri Ricreativi Estivi per bambini e ragazzi.

Le esatte modalità da seguire per l’organizzazione di tali attività saranno contenute in uno specifico protocollo/linee guida regionali attualmente in fase di definizione.

Pertantoal fine di permettere al maggior numeropossibile di gestori di aderirenel rispetto delle nuove regole che saranno definite dalla Regione Emilia Romagna,si prorogano i termini di presentazione delle adesionial “Progetto conciliazione vita-lavoro”fino al 5 giugno.

 

Destinatari del bando

I soggetti gestori privati di centri estivi con sede operativa di svolgimento del servizio nel territorio dei Comuni dell’Unione, che intendono aderire al “Progetto conciliazione vita-lavoro”.

 

Modalità di adesione

La domanda, redatta esclusivamente sull'apposito modulo, comprensiva della documentazione richiesta,dovrà essere presentata entro il 5 giugno 2020 con una delle seguenti modalità:

  • PEC pec@cert.romagnafaentina.it
  • raccomandata A/R (la domanda deve pervenire all’Unione entro il termine ultimo del 10 maggio 2019 pena l’inammissibilità della domanda stessa) a: Dirigente Settore Servizi alla Comunità - Servizio Infanzia e Servizi Educativi Integrativi Unione della Romagna Faentina, Piazza del Popolo 1– 48018 Faenza (RA).