Casola e Modigliana: richiesta stato di calamità per temporale 15 giugno - Comune di Casola Valsenio

Vai ai contenuti principali
 
 
 
 
 
 
 
Sei in: Home / Comune / Archivio notizie / Casola e Modigliana: richiesta stato di calamità per temporale 15 giugno  
Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Invia per email
 

Casola e Modigliana: richiesta stato di calamità per temporale 15 giugno

 

I Sindaci di Casola Valsenio e Modigliana hanno chiesto alla Regione, in forma congiunta, il riconoscimento dello stato di “calamità naturale” per il violentissimo temporale del 15 giugno scorso.

 

Ponte-della-Soglia_intervento-VVFVV_fango

La lettera è stata inviata al Presidente della Regione Emilia-Romagna, all’ Assessore Regionale alla Protezione Civile, al Presidente della Commissione Regionale Territorio e Ambiente e al Presidente della Commissione Attività Produttive della Regione Emilia-Romagna.

 

 

 

 

Caro Presidente,

lunedì 15 giugno i territori dei comuni di Casola Valsenio e Modigliana, hanno subito gravissimi danni a seguito di un violentissimo temporale che attorno alle ore 13,00, per oltre un'ora, si è abbattuto sui due centri abitati e su gran parte del territorio, danneggiando gravemente abitazioni private, infrastrutture comunali e viabilità secondaria che collega la gran parte dei nostri territori collinari e montani.

 

Dai dati idrometrici risulta che in meno di un'ora sono caduti circa sessanta millimetri d’acqua sull’intera area dei nostri territori comunali, arrecando danni alla tenuta della condotte fognarie, allagando abitazioni, strade e scantinati; la furia dell’acqua ha sollevando tombini, e divelto strade comunali e consortili appena manutentate, arrecando così un grave danno all’intera comunità.

 

Si è trattato di una vera calamità naturale per la quale chiediamo venga riconosciuto dalla Regione lo stato di calamità naturale per potere essere affiancati un una necessaria fase di ricostruzione e messa in pristino della situazione preesistente.

 

La gravissima situazione sofferta dai nostri territori è stata documentata dai dati tecnici raccolti che vogliamo mettere a disposizione dell’assessorato regionale alla Protezione civile per il quale ci auguriamo ci venga concessa al più presto la possibilità di un incontro nel corso del quale affrontare congiuntamente le problematiche necessarie a garantire il riconoscimento di calamità naturale e potere essere affiancati dalle strutture della Regione nell'affrontare la delicata fase di manutenzione e rimessa in pristino dei nostri territori.

 

Confidando in un favorevole accoglimento, siamo fin da ora a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

 

 

         Giorgio Sagrini                                                                                     Giancarlo Jader Dardi

Sindaco di Casola Valsenio                                                                            Sindaco di Modigliana