Asp Romagna Faentina: parte il progetto internazionale "Begin" - Comune di Casola Valsenio

Vai ai contenuti principali
 
 
 
 
 
 
 
Sei in: Home / Comune / Archivio notizie / Asp Romagna Faentina: parte il progetto internazionale "Begin"  
Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Invia per email
 

Asp Romagna Faentina: parte il progetto internazionale "Begin"

 

L'Asp della Romagna faentina partner del progetto internazionale "Begin"

 

Ottenuto un finanziamento europeo di 121.000 euro per la creazione e la gestione di start-up sociali finalizzati all'inclusione di persone svantaggiate.

 

logo-ASP-romagna-faentina

L'Azienda di Servizi alla Persona della Romagna faentina ottiene un importante contributo, pari a 121.000 euro, per un progetto di respiro internazionale. "Begin project", questo il nome, è un progetto europeo finanziato del programma Adriatic-Ionian Interreg Transnational 2014-2020. La struttura faentina è uno dei 10 partner che compongono questa importante azione di sostegno e promozione socio-economica dei territori interessati. In Italia sono tre le realtà aderenti, l'Asp faentina, il consorzio "Emmanuel" e il consorzio Sol.Co. Rete di imprese sociali siciliane. Gli altri Paesi coinvolti sono la Slovenia, l'Albania, la Grecia, la Serbia, la Croazia, la Bosnia Erzegovina e il Montenegro.

In concreto il progetto "Begin" definirà modelli per la creazione e la gestione di start-up sociali finalizzati all'inclusione di persone svantaggiate. L'obiettivo principale è così la creazione di strumenti per favorire la creazione e lo sviluppo delle start-up sociali attive nella salvaguardia della protezione ambientale e dei “beni comuni” e l'occupazione di persone svantaggiate. Grazie a Begin il know-how dai Paesi più innovativi ed esperti sarà condiviso con quelli che su questo tema hanno poca esperienza creando un modello innovativo che potrà poi essere trasferito anche ad altri Paesi non ancora coinvolti.

I beneficiari diretti del progetto saranno i cosiddetti facilitatori delle start-up sociali mentre quelli indiretti saranno potenziali start-up sociali, persone svantaggiate, centri di ricerca e innovazione, centri di formazione e agenzie per l'impiego, nonché autorità pubbliche.

Per quanto concerne la realtà e la progettazione che si concretizzerà sotto la guida dell'Asp faentina  questa riguarda la creazione delle condizioni per realizzare una rete di supporto per le start up sociali, l'identificazione delle risorse che la rete renderà disponibili, la definizione di un piano d'azione e la firma di un accordo per avviare una nuova start up sociale di servizi di manutenzione degli edifici pubblici.